Ottimizzazione SEO compatibile al 100%. Tecniche e strumenti utili.


Oltre a quanto già detto nei nostri articoli sui contenuti e sulle modalità di scrittura ci sono altri accorgimenti che aiutano il posizionamento del proprio sito nella SERP di Google. In generale possiamo distinguere 2 tipologie di tecniche:

Per "On Page" si intendono quelle attività rivolte all'ottimizzazione SEO che possono essere effettuate all'interno del proprio sito. Sono quelle tecniche sulle quali si ha il pieno controllo e la strategia è direttamente dipendente dalle scelte di contenuto e coerenza del proprio sito.
Per "Off Page"si intendono tutte quelle attività SEO che non sono direttamente dipendenti dai contenuto del proprio sito. Per questo motivo, essendo fuori dal diretto controllo del webmaster, sono le attività più difficili da realizzare. Principalmente "Off Page" è sinonimo di backlink (dei quali abbiamo parlato qui).

Senza addentrarci in una vera e propria analisi tecnica, che lasceremo ad un articolo dedicato, nella prima categoria rientrano non solo la cifra stilistica e e scelte contenutistiche ma anche tutte le operazioni che possiamo fare sulla struttura della pagina (ad esempio gestione di keyword, metatag, densità delle parole chiave etc). Nella seconda categoria rientrano, oltre al numero di in-links, ad esempio il Page Rank della pagina da cui proviene il link, la coerenza in termini di contenuti tra i due siti e il numero di link che escono da quella pagina.

Avere un sito SEO friendly non è complesso ed è la prima cosa a cui bisogna prestare attenzione prima di andare online e per valutare l'impatto del sito sul motore di ricerca. Per esempio ci sono tanti strumenti, molti a pagamento ma anche free, che analizzano il sito e forniscono un risultato in temini di percentuale di compatibilità con le regole richieste da Google. Questi possono essere un buon punto di partenza per utenti meno esperti. La completa compatibilità on-page è quindi la base per iniziare bene l'avventura SEO. Per parafrasare con una metafora sportiva, se non fai una corretta preparazione atletica prima del campionato non sarai in grado di essere competitivo sul campo.

In realtà non esiste un vero e proprio strumento SEO completamente gratuito quindi bisogna un po' arrangiarsi e cercar di coprire le diverse esigenze con diversi strumenti. In line di massima, qui la nostra selezione:

1. Il primo della lista non può che essere l'ufficiale Google Webmaster Tools, che fornisce la possibilità di imparare nuove tecniche, analizzare e fare diagnosi su siti esistenti o ancora, ad esempio, sollecitare Google sulla rimozione di alcuni link a pagine non più esistenti nel proprio sito.
2. Ahrefs è un analizzatore di backlinks molto completo che restituisce molte informazioni interessanti.
3. SEO Site Checkup restituisce un checkup completo della struttura del proprio sito segnalando le fix da fare con un utile spiegazione sulle motivazione e su come farlo.

Interessa la SEO? Scopri tutti i fattori di ranking che contano.

Hai o vuoi aprire un negozio online? Leggi tutti gli articoli della Guida sui consigli SEO per e-commerce:

  1. Aprire un negozio online
  2. Gestire le immagini
  3. Impostare i filtri
  4. La disponibilità dei prodotti
  5. La paginazione dei prodotti
  6. Aprire un negozio online: altri 3 consigli SEO

Luca Bizzarri