La Matita Gialla - Blog di OFG Advertising Agenzia di Comunicazione a Milano.jpg

Integrare marketing online e offline: volantino e catalogo digitale

    Integrare marketing online e offline è un tema molto ampio. Oggi parliamo di azioni promozionali: se vi state chiedendo quale sia il più efficace tra volantino cartaceo e catalogo digitale e quale sia meglio adottare nella vostra strategia, sappiate che una risposta univoca non esiste e dobbiamo rivalerci sul più classico dei "dipende". Da diverso tempo si predice la fine del volantino cartaceo a favore di quello digitale e, certo, è innegabile che l’evoluzione del consumatore e del mercato spingono sempre più verso la digitalizzazione delle attività promozionali.

    Tuttavia, dati alla mano, il volantino cartaceo gode ancora di buona vitalità ed efficacia. Insieme al fratello digitale rappresentano un asset strategico in grado di garantire buoni risultati sulle vendite, in un panorama sempre più omnichannel e orientato al consumatore (consumer-centric). Vediamoli più da vicino.

    Scarica i 10 trend sul futuro del retail >

     

    L’efficacia del volantino cartaceo

    Secondo la recente ricerca Nielsen Global Connected Commerce condotta su 30.000 utenti internet, il volantino cartaceo risulta particolarmente efficace nell’influenzare gli acquisiti di determinate categorie merceologiche:

    • 21% beni alimentari (frutta, verdura, latticini)
    • 18% beni cura persona
    • 25% beni durevoli

    Ma non solo: la sua formula di diffusione door to door e la sua fisicità sembrano particolarmente apprezzati e graditi; secondo un’indagine condotta su scala europea da ELMA (European Letterbox Marketing Association), il 60% dei consumatori intervistati preferisce questo strumento per essere informato sulle promozioni.

    Oltre ad ispirare e stimolare comportamenti d’acquisto, il volantino cartaceo sembra assolvere bene ad un’altra importante funzione: il ricordo. I consumatori dichiarano di ritenere il volantino cartaceo più efficace sul ricordo delle offerte in corso (fonte: Nielsen).

    E gli aspetti negativi? Oltre al costo di realizzazione e distribuzione, il limite della tracciabilità e della misurazione dei risultati, oltre alla mancanza di possibilità di personalizzazione.

    E qui arriva in soccorso il nostro secondo strumento promozionale: il catalogo digitale.

     

    L’efficacia del CATALOGO digitale

    La versione digitale del volantino ha molte frecce di innegabile valore da mettere al suo arco, tra cui, per esempio, la flessibilità, la velocità di produzione e distribuzione, la sua immediata disponibilità per gli utenti.

    Inoltre, esso possiede una serie di caratteristiche che lo rendono il complemento perfetto del volantino di carta, come:

    • tracciabilità e disponibilità di dati: mette a disposizione dei marketer dati precisi sull’utente che consulta il volantino on line, quali:
    • possibilità di personalizzazioni e targetizzazione: si può targetizzare e personalizzare, rispondendo alla richiesta sempre più netta di avere offerte tailor-mede da parte dei consumatori;
    • costo contatto più basso: è l’utente che cerca il volantino, spinto da un esigenza specifica;
    • numero di visualizzazioni per volantino e utente;
    • numero di click e zoom;
    • open rate e click rate;
    • tempistiche di visualizzazione per volantino, prodotto, pagina;
    • numero di pagine lette;
    • mobile friendly: è in grado di intercettare i consumatori durante la fase delle ricerche on line pre-acquisto; dei 5 milioni di utenti che consultano volantini on line, il 50% lo fa da mobile. 
    E l’apprezzamento da parte dei consumatori? Non manca di certo, anche da parte di un target più senior sempre più digital che cerca semplificazioni delle proprie attività quotidiane: il 53% degli intervistati ritiene che non ci siano differenze nell’appealing di volantino digitale e cartaceo (fonte: Nielsen) e il 55% dichiara di essere influenzato nell’acquisto da entrambi i volantini.
     

    L’integrazione di volantino cartaceo e digitale

    Quale utilizzare quindi? Una buona strategia promozionale per integrare marketing online ed offline orientata al cliente usa entrambi i tipi di volantini, valorizzando e sfruttando le caratteristiche complementari e, soprattutto, dando al consumatore la possibilità di scegliere quale percorso seguire.

    Al cartaceo, che grazie alla sua diffusione door to door arriva nelle mani di diverse persone, è affidato il compito di ispirare e stimolare; al volantino online, invece, di offrire informazioni più approfondite su prodotti, loro disponibilità, e promozioni personalizzate.

    Gli esperti del settore predicono che il volantino del prossimo futuro conterrà, per esempio, dei codici a barre o QR code che, letti attraverso l’app dell’insegna, daranno accesso ad aree personalizzate sul sito, dove il consumatore potrà approfondire le promozioni in corso e trovare offerte di prodotti in linea con i suoi gusti e le sue abitudini di acquisto.

    Sei interessato ad approfondire l’argomento? Leggi il prossimo post, "4 tips per creare un volantino promozionale efficace e omnichannel".
    New Call-to-action

    Iscriviti alla newsletter per storie digitali da un altro mondo!

    I PIÙ LETTI

    VAI ALLE GUIDE DI OFG ADVERTISING >

    Non hai tempo di cercare nel blog? No problema, abbiamo raccolto gli articoli in comode guide. Vai alle guide >