Instagram: come realizzare collaborazioni vincenti?

    Una volta che hai capito come diventare influencer su Instagram, puoi iniziare a collaborare con brand e aziende. Certo, non è una cosa semplice e tanto meno immediata ma, solo seguendo i giusti step, potrai risultare più “appetibile” rispetto ai tuoi colleghi.

    Però la domanda a questo punto sorge spontanea: come fare collaborazioni su Instagram? Da cosa bisogna partire e cosa escludere a priori? Scopriamolo qui di seguito!

    Instagram rimane un mistero? Scarica la guida gratuita!

    Alcune premesse sul fare collaborazioni su Instagram

    Prima di svelarti tutti i segreti sulle collaborazioni su Instagram, dobbiamo fare delle considerazioni.

    Partiamo dal presupposto che, per poter essere notato e contattato dalle aziende, devi avere un profilo seguito da almeno qualche migliaia di follower. Con questo non significa che il numero è il primo fattore da considerare, ma sicuramente se hai solo 200/300 seguaci, non rientrerai nella lista dei favoriti.

    Inoltre, ti sconsigliamo di comprare follower perché, da una parte, non risulteresti credibile e professionale e, dall’altra, le aziende, analizzando il tuo profilo, il target, i contenuti trattati e il tasso di engagement, noterebbero subito che hai preso scorciatoie per guadagnare più facilmente.

    Ricorda che il segreto del successo su Instagram è l’autenticità. Rimanere coerente e fedele a te stesso, mantenendo una linea ben precisa ti premierà e solo così il tuo profilo acquisterà serietà e qualità anche agli occhi esterni.

    Se invece ti dimostri altalenante e poco attento ai dettagli, non trasmetterai fiducia, le persone non saranno interessate ai tuoi contenuti e non ti seguiranno. Di conseguenza neppure le aziende ti prenderanno in considerazione. Anche perché nella scelta degli influencer a cui affidarsi per la sponsorizzazione dei propri prodotti, queste valutano diversi fattori tra cui appunto la credibilità di una persona.

    È anche vero però che se costruirsi un’immagine seria e professionale richiede tempo e dedizione, ancora di più distinguersi e farsi conoscere dai brand è un lavoro impegnativo e complesso, che necessita di una buona strategia.

    Chi è un Influencer? Scarica gratuitamente la guida all'influencer marketing>

    Come fare collaborazioni su Instagram? Ecco i 6 consigli da seguire

    1. Dedica attenzione al tuo profilo
    2. Affidati ad un’agenzia di comunicazione
    3. Contatta tu per primo le aziende
    4. Scegli solo aziende adatte a te
    5. Crea un piano editoriale delle tue collaborazioni
    6. Rispetta le regole dell’advertising

    Vediamoli più nel dettaglio.

    1. Dedica attenzione al tuo profilo

    Come già detto prima, è importante dedicarsi al proprio profilo, curando i dettagli e la qualità dei post e cercando di mantenere sempre uno stile ben preciso e definito. Questo perché è la tua vetrina, il tuo biglietto da visita, il mezzo attraverso cui interagire con le aziende. È vero, possono capitare giorni in cui sei meno attivo su Instagram; l’importante, però, è non trasmettere ai tuoi follower incostanza, perché lo potrebbero percepire in modo negativo, arrivando addirittura a decidere di non volerti più seguire.

    2. Affidati ad un’agenzia di comunicazione

    Un buon consiglio è quello di farti seguire da un’agenzia di comunicazione che ti sappia aiutare a gestire il tuo profilo in modo professionale e indirizzare al meglio nelle diverse scelte da prendere. Ad esempio, ti può supportare nel rapporto con brand e aziende, facendo da portavoce, stilando contratti e fissando incontri ed appuntamenti. Poi, può studiare e delineare con te una strategia efficace, adatta alle tue specifiche esigenze, per aumentare l’engagement del tuo profilo.

    3. Contatta tu per primo le aziende

    Ti starai chiedendo “perché dovrei contattarle io per primo?”. In effetti, potrebbe sembrarti un consiglio folle e poco utile, ma in realtà fare il primo passo è una delle migliori strategie. Primo, perché in questo modo avrai modo di presentarti e di farti conoscere dalle aziende; secondo, perché mostrando interesse verso i loro prodotti ed argomentando bene la tua proposta di collaborazione, potrebbero essere più predisposte a rivolgersi a te piuttosto che ad altri influencer.

    4. Scegli solo aziende adatte a te

    Altro fattore da non sottovalutare è quello di scegliere solo brand o aziende adatte a te, che siano in linea con i tuoi contenuti e con le tue passioni. Se ad esempio parli di food, di certo non andrai a contattare aziende di prodotti beauty. Non risulteresti credibile né agli occhi dei tuoi follower né agli occhi delle aziende stesse.

    Valorizza i tuoi contenuti! Scarica il template per la Content Audit >

    5. Crea un piano editoriale delle tue collaborazioni

    Una volta che hai stretto i tuoi rapporti di collaborazione, sei pronto per iniziare a postare e pubblicizzare i prodotti prescelti. Per evitare di fare confusione tra date, scadenze, numero di volte alla settimana in cui parlare di un prodotto piuttosto che un altro, un buon consiglio è quello di creare un piano editoriale settimanale o mensile, in modo da avere tutto più chiaro.

    6. Rispetta le regole dell’advertising

    Ultimo aspetto assolutamente da non sottovalutare riguarda il rispetto delle regole dell’advertising. Se ad esempio devi pubblicare una foto di un prodotto che stai pubblicizzando, devi essere corretto con i tuoi follower ed esplicitare, attraverso l’uso di specifici hashtag (come #adv, #ad, #sponsored, #gift, #giftedby, #suppliedby), che si tratta di una pubblicità retribuita o di un regalo. Nel caso in cui, invece, l’azienda ti invii un prodotto a casa e ti lascia un codice sconto per i tuoi seguaci, ovviamente nel post o nelle tue stories dovrai specificarlo.

    Allora, ti sei segnato tutti i consigli da seguire? Qualunque sia l’azienda o le aziende su Instagram per collaborazioni, l’importante è scegliere quelle più adatte a te ed essere corretto nei confronti delle persone che ti seguono. E ora, non ti resta che iniziare!

    Ricevi tutti i nuovi articoli via e-mail!

    New Call-to-action

    I PIÙ LETTI

    VAI ALLE GUIDE DI OFG ADVERTISING >

    Non hai tempo di cercare nel blog? No problema, abbiamo raccolto gli articoli in comode guide. Vai alle guide >