Come scrivere un blog: banche immagini free e qualche consiglio extra


Abbiamo scoperto che nel marketing digitale, e non, le immagini sono importanti per scrivere un blog Non credo sia un caso che in agenzia i creativi siano sempre a coppie e che uno dei due sia interamente dedicato anima e corpo alla parte visiva di ogni materiali di marketing che viene creato. in qualche modo significa che la parte visual ha il suo peso in ogni attività di comunicazione, eccezione non fatta per il nostro blog aziendale. Le immagini, oltre a facilitare un po' la lettura, aiutano a focalizzare meglio il contenuto dell'articolo e a catturare l'attenzione dei nostri futuri lettori ancora indecisi se iniziare o meno la lettura. Ecco perché vi proporremo una selezione di banche immagini free, che vi aiuteranno a:

  1. Costruire la propria credibilità: ebbene sì, l'abito fa il monaco. Non riuscirete mai ad essere credibili se prima non sembrate credibili. In una vecchia pubblicità rimasta storica (almeno a Milano, visto che passava su televisioni locali) si diceva: provare per credere. Ecco più o meno il concetto è questo, l'essere umano ha necessità di stabilire un contatto visivo e basa il proprio inevitabile giudizio sulle sue prime impressioni (che per l'amor di dio possono cambiare ma bisogna faticare il doppio). Non è che lo facciamo apposta, è un meccanismo che siamo programmati ad avere per rendere più semplice il mondo che ci circonda. Nel marketing, come nell'Interface Design o in altri ambiti, non è diverso. In una ricerca fatta dalla Colorado University è stato provato che i risultati di una ricerca legati a foto di persone in fase di studio erano risultati più credibili degli stessi risultati accompagnati da grafici e torte. Questo cosa significa? Fondamentalmente che i vostri contenuti testuali devono avere la giusta controparte visiva affinché possano essere considerati credibili. E se i vostri contenuti sono credibili, lo sarete anche voi e la vostra azienda.
  2. Raccontare una storia: utilizzare immagini aspirazionali porta l'utente in un luogo fantastico dove tutto può succedere. Leggere il vostro post, come comprare il vostro prodotto, deve promettere una soddisfazione che gli altri post non possono dare. Per riportare tutto su un piano scientifico, quando il nostro cervello vede qualcosa che vuole (ancestralmente qualcosa che avrebbe potuto aumentare le chance di sopravvivenza) rilascia dopamina illuminando il centro del piacere. Ora, non credo che un post su un blog ci faccia sbavare dalla gioia, credo però che un'immagine possa attirare la nostra attenzione più di altre ed è quella che dobbiamo sfruttare per i nostri meri scopi di marketing. Stimolare curiosità può essere un ulteriore tattica utile a richiamare l'attenzione. Insomma, il fine giustifica il mezzo.

Insomma, il take away di oggi è che un post è fatto anche dall'immagine che porta con sé e questa è tanto determinante quanto il contenuto stesso del post. Meditate gente. Per ispirarvi, di seguito una serie di banche immagini free, con diritti Creative Commons (leggete bene i diritti legati ad ogni immagine prima di utilizzarla e assicuratevi che possiate farlo):

  1. http://imcreator.com/free
  2. https://www.pexels.com/
  3. https://unsplash.com/
  4. http://kaboompics.com

Approfondisci le tecniche per scrivere un blog etrovare contenuti rilevanti per il tuo target:

  1. Cos'è il visual content
  2. 4 consigli per scegliere le immagini giuste
  3. 7 micro consigli per un post efficace

Luca Bizzarri

Topics: Digital Marketing & E-commerce

Pubblicato da Ofg Advertising il 17/0/2017