Gestire una pagina Fecebook: disegnare la strategia.


Oggi iniziamo con il primo di 4 articoli come gestire una pagina Facebook, abbandoniamo le paranoie mentali e cerchiamo di capire cosa fare nel concreto. Premetto che aprire una pagina di Facebook per farsi un pubblico cui raccontare solo le proprie promozioni è inutile. Inutile. Facebook è un mezzo di svago, in cui gli utenti navigano cercando distrazione e divertimento, in cui la fiducia va conquistata. Se poi ogni tanto leggono che faccio il 30% di sconto sui miei prodotti/servizi, tanto meglio.

Disegnare una strategia di per sé non è un affare complesso. Disegnare una strategia di successo non solo è tutta un'altra storia, ma dipende anche da fattori che con la strategia in senso stretto non hanno nulla a che fare: l'investimento media è sicuramente uno di questi, come detto in questo articolo.

La strategia è quindi un insieme di fattori che combinati tra loro ci aiutano a prendere delle decisioni sullo stile di gestione del profilo e ci aiutano a definire la nostra identità digitale. I punti principali della nostra strategia saranno quindi:

  1.  Conoscere gli obiettivi di marketing. Perché ho deciso di aprire una pagina su FB? Mi sono posto degli obiettivi per questa pagina? Voglio avere realmente un contatto diretto con i miei utenti?
  2. Conoscere il target. A chi mi devo rivolgere?
  3. Usare il mezzo giusto per la propria audience. Siamo sicuri che FB sia il Social su cui si trova il mio pubblico? Il mezzo è adatto alla tipologia di contenuti che posso produrre? Se vuoi approfondire che tipo di utenti si trovano su Facebook, leggi questo post.
  4. Creare una «social personality» del brand. Qual è l’immagine che voglio che gli altri abbiano di me? È un brand amico, simpatico, autoritario…?
  5. Creare un piano editoriale. Cosa voglio dire? Che peso le promozioni devono avere all’interno del piano?
  6. Provare, osare, misurare e adattare.

Una volta definiti i punti qui sopra riportati avremo una buona base di partenza per poter definire una linea di azione che ci porti ad iniziare la nostra avventura social con maggior raziocinio, lasciando poco all'improvvisazione che spesso non è foriera di buone performance. Ovviamente il vantaggio di essere su un media digitale consente un elevato grado di misurazione dei risultati e questo porta di conseguenza a porci, diciamo almeno una volta al mese (se più spesso, meglio), una fondamentale domanda: come valuto i miei sforzi? Ho raggiunto i miei obiettivi? Perché quel post non ha funzionato come gli altri? Quali sono i momenti più propizi a postare?

Tutte queste domande, e mille altre, ci portano all'analisi dei risultati che serve al miglioramento delle performance. E che vedremo nei prossimi post.

Luca Bizzarri

 

Leggi tutti gli articoli sulla gestione di un profilo aziendale di Facebook:

  1. Gestire una pagina Facebook: il piano editoriale
  2. Gestire una pagina Facebook: postare, moderare, gestire i problemi
  3. Gestire una pagina Facebook: misurare le performance