Gestire un profilo Social aziendale: pro e contro.


In questo articolo abbiamo sostenuto pesantemente che, sì, l'uomo è un animale sociale ma tutto sommato può sopravvivere anche senza scrivere incessantemente dei propri brand agli amici e che, potendo scegliere, preferisce rapportarsi con argomenti che stimolano il proprio interesse. E non sempre il passion brand rientra in questa categoria.Inoltre abbiamo ampiamente parlato del fatto che il grosso del business per la maggior parte dei settori (prodotto, non servizio) sta nell'acquisto occasionale massivo e non tanto nel cliente fedele che, in quanto tale, è costante nel comprare ma numericamente inferiore.

Posto tutto questo, la domanda che sorge spontanea è se abbia o meno senso avere una pagina Facebook aziendale. La risposta come sempre è "dipende", ma questa volta ci sbilanciamo e diciamo di sì. Vediamo quando e perché. Come detto più volte la prima valutazione da fare è se Facebook è il media giusto: avere una pagina aziendale solo perché ce l'hanno tutti ed è di moda non è una ragione sufficiente. Inoltre richiede tempo, obiettivi chiari e dedizione come vedremo nei prossimi articoli. Se sei un fotografo forse è meglio Instagram o Pinterest (soprattutto se hai un pubblico femminile), se fai il videomaker andrai su Youtube e così via con altri esempi meno banali di questi.

Continuando il nostro discorso e considerando che:

  1. la base clienti che si tramuta in fan su Facebook sia esigua
  2. di questa piccola porzione solo l'1% diventa un ambasciatore sociale del brand
  3. e solo il suo 10% riuscirà a ricevere i nostri post

Inoltre se inseriamo nell'equazione tutto il tempo che ci devo dedicare, la fatica a trovare argomenti, la moderazione... per quale motivo dovrei aprire una pagina? Ne vale la pena? Forse dovremmo girare la domanda. Per quanto tutti i dati sopra siano reali, vale la pena di dimenticarsi dei propri, veri, fan? Non è opportuno avere la possibilità di parlare con loro anche se per raggiungerli tutti dovremo acquistare visibilità da Facebook? Come al solito passiamo da un estremo all'altro ma solo perché una vera e propria regola non c'è. Come già detto più volte e non finiremo mai di dirlo il nostro consiglio è considerare un profilo Social solo se si è disposti a spenderci tempo e/o denaro: la favola del profilo che vanta milioni di fan organici è più una storia che racconteremo ai nostri nipoti potendo dire "io c'ero". E loro ci guarderanno increduli.

Luca Bizzarri