Come scegliere le keyword giuste: head terms vs long tail


Scegliere le keyword giuste, come in parte abbiamo già visto, è un tema piuttosto complesso. Noi finora ci siamo concentrati sulla Website SEO Clinic, quindi su un'analisi ex post. Cerchiamo di capire ora cosa fare quando non abbiamo una lista di Keyword e vogliamo ad esempio impostare una campagna Adwords. Di base, il principio per ricercare le Keyword per Adwords è lo stesso che si utilizza per la propria strategia SEO, solo che in questo caso ci si deve concentrare su un numero molto più ristretto di parole. Prima di vedere metodi e strumenti però, mi sono reso conto che nei precedenti articoli siamo partiti subito con analisi e tool e ci siamo focalizzati poco su cosa sono le keyword e come possiamo studiarle.

Le parole chiave a livello macro si differenziano tra Head Terms e Long Tail: i nomi sono mutuati dalla statistica e indicano in un asse cartesiano rispettivamente i valori più vicini all'ordinata e i valori più lontani. Se consideriamo in ascissa il numero di Keyword e in ordinata il numero di ricerche per ogni parola, capiamo che gli Head Terms sono le keyword che generano i maggiori volumi di ricerca, ma sono in numero limitato. Per la maggior parte si tratta di query composte da una o due parole, tra le più ricercate. Vice versa i Long Tail sono le parole che generano un numero inferiore di query, si tratta solitamente di ricerche composte da 3-5 termini tipicamente meno conosciuti e ricercati. Essendo query di nicchia ci si aspetta tuttavia che convertano maggiormente. Una celebre massima (attribuibile ad un anonimo per quanto ne so) recita:

Use head keywords to generate volume and long tail keywords to generate profit.

Quindi quale tipologia di keyword ci interessa di più, Head Terms o Long Tails? La risposta non è così facile perché le cose più importanti da fare sono almeno:

  1. Inizialmente trovare il giusto equilibrio tra le due, ottimizzando al meglio traffico e conversion rate.
  2. Trovata una quadra su questo (ci vorrà del tempo) ci si potrà concentrare meglio ad ottimizzare le Long Tail: la difficoltà sta proprio nel trovare il giusto equilibrio tra il più alto tasso di conversione e lo scarso traffico che esse generano,

Le Long Tails quindi:

  1. Aiutano a capire meglio l'intenzione dell'utente e raggiungono un target più selezionato
  2. Hanno meno concorrenza
  3. Hanno un CPC inferiore

Tuttavia generano meno traffico degli Head Terms e questo deve essere tenuto in seria considerazione. In definitiva, come cominciamo a stilare la nostra lista di keyword? Posto che lo vedremo meglio nel prossimo articolo, direi che i primi step da fare sono:

  1. Analisi della concorrenza
  2. Studio degli analytics del proprio sito
  3. Prendere spunto dal Keyword Planner di Google (o da altri strumenti simili).

Luca Bizzarri

 

    1. Capire la differenza tra indicizzazione e posizionamento
    2. Come creare una lista di keyword
    3. Come trovare le keyword per cui il mio sito si potrebbe indicizzare
    4. Come trovare nuove keyword, il keyword planner di Google 
    5. Scoprire le keyword per cui il mio sito è già indicizzato
    6. Il mio sito è ben indicizzato? Un semplice esercizio.
    7. Com'è indicizzato il mio sito, valutazione dell'as is
    8. Contare i backlinks al mio sito
    9. Capire il posizionamento del mio sito: 4 tools gratuiti
    10. Passare all'azione: 8 tool gratuiti selezionati da OFG Advertising

      Luca Bizzarri