Search Engine Marketing, in house o outsourcing?


Abbandoniamo per questa settimana i tecnicismi legato all'attività SEO e parliamo oggi di come gestire il capitolo SEM , se in house o esternalizzando il servizio. Può sembrare un articolo un po' tendenzioso (è e forse lo è) ma vorrei almeno riuscire a spiegare i motivi per cui secondo me un'Azienda si debba concentrare sul proprio business e non disperdere energie in aspetti di comunicazione che possono tranquillamente essere gestiti da professionisti esterni.

Negli articoli affrontati nel blog fin qui, abbiamo sicuramente capito che le tecniche SEO sono tante, prendono tanto tempo per essere messe in pratica e decisamente non sono facili da maneggiare. Possedere conoscenza sufficiente per dominare tutte le tecniche SEO, tra on-site ed off-site, è difficile e complesso per qualcuno che non lo faccia di mestiere. Tendenzialmente:

  1. Le tecniche SEO on-site fanno parte di un mondo molto tecnico per cui, se non sei il miglior amico dell'HTML, meglio lasciar perdere
  2. Le tecniche SEO off-site sono onerose in termini di ore/uomo e richiedono impegno e costanza

Cosa fare quindi? Gestisco tutto io internamente all'azienda o appalto fuori? La risposta per me è ovviamente scontata: facendolo io di mestiere so quali siano le difficoltà, so come gestirle e come ottimizzare il processo perché lo faccio già per me stesso e per altri clienti. Si tratta di una macchina oliata che macina contenuti, sia a livello creativo che di piano editoriale che a livello operativo. Inserire una macchina-genera-contenuti in Azienda significa avere risorse disponibili, prima che preparate e motivate. Se troviamo in Azienda qualcuno che risponda almeno a queste 3 caratteristiche direi che si può fare, tenendo sempre in mente che è un lavoro altamente time-consuming e che molto presto diventeranno risorse dedicate. Se poi ci mettiamo anche la gestione di una pagina Facebook o un profilo Social qualsiasi che abbia una community un minimo attiva... è molto probabile che a tendere non basti più una sola persona.

Quindi, ammettendo che l'importante è che la gestione sia seguita da qualcuno preparato sull'argomento e che non combini casini, secondo me è più semplice per tutti la gestione in outsourcing di questa parte del marketing.

Luca Bizzarri